--- LABORATORIO TEATRALE INTERMEDIO --- Impronta Corporea

ACCESSO

A tutti gli allievi che hanno concluso il primo anno di laboratorio a Cassiopea. Consigliato a tutti coloro che abbiano già frequentato almeno due anni di laboratorio presso teatri o strutture formative qualificate. Dai 18 anni in su.

 
PROGRAMMA

I movimenti di espressione nel viso e corpo sono il primo mezzo di comunicazione tra la madre e il suo bambino, e per il resto della vita i movimenti espressivi restituiscono vivacità ed energia alle parole che pronunciamo. Essi rivelano i pensieri e le intenzioni più di quanto non facciano veramente le parole, che possono essere falsificate. La libera espressione di un'emozione, intensifica la percezione dell'emozione stessa. L'uomo si esprime più chiaramente con il movimento che con le parole: nelle pose, nell'atteggiamento, in ogni gesto esso parla un linguaggio che anticipa e trascende l'espressione verbale: il linguaggio del corpo. Oggetto di attenzione costante per ogni attore organico.

Nel corso del laboratorio analizzeremo il corpo e il movimento nel suo complesso armonico ed organico, praticheremo costante allenamento fisico-espressivo e scopriremo che nel corpo risiedono due grandi alleati dell'attore: la voce ed il ritmo. Penseremo al movimento anche come predisposizione al cambiamento continuo della propria posizione (fisica, emotiva, di pensiero) che permette all'attore di essere sempre vivo sulla scena. 

Ma il corpo non è solo quel che si vede: esso è mosso da una forza vibrante, interiore, misteriosa, ineffabile, sede di tutta la zona magica e poetica dell'esistenza. Una forza che studieremo e potenzieremo, e che chiameremo energia. Al training fisico affiancheremo quindi anche un training sul corpo energetico dell'attore, indagando sul suo immenso potere comunicativo.

Sarà inevitabile incontrare anche i dolorosi segreti del corpo: i tabù infantili, le censure, la paura del contatto con gli altri, la paura del contatto con sè, inibizioni, resistenze, blocchi. Mentre lavoreremo per sciogliere i nodi, capiremo anche che in quei limiti c'è la nostra unicità di uomini e la ricchezza degli attori intelligenti. Non siamo in cerca di perfezione ma di condivisione, attraverso il gioco del teatro.    

Pieni di tutte queste scoperte approderemo all'analisi psicologica dei gesti, per la costruzione dei personaggi del saggio, nella sfida di instaurare una relazione profonda tra attori e spettatori.

PROGRAMMA DI LAVORO

Maschera neutra

Training e movimento espressivo

Esercizi di ritmica

La voce nel corpo

Gesti, comportamento, spazio e distanze nella comunicazione

Analisi e costruzione del personaggio

Il laboratorio si concluderà con una messinscena di uno spettacolo teatrale, in cui l'espressione corporea, la coordinazione ed il ritmo saranno elementi fondanti.

Letture consigliate:

Il corpo poetico, Jaques Lecoq, ed. Ubulibri

Arrendersi al corpo e altra bibliografia, Alexander Lowen, ed. Astrolabio

 
OBIETTIVI

Riconoscere il corpo come strumento espressivo capace di raccontare ed emozionare.

 
MATERIALE NECESSARIO AI PARTECIPANTI

Si consiglia un abbigliamento comodo, che non crei impedimenti respiratori o motori, e calze antiscivolo o simili, poiché il lavoro non prevede l'uso di scarpe in sala.

 
ATTESTATO

Al termine del percorso sarà rilasciato (su richiesta) l'Attestato di Frequenza (certificazione per i crediti formativi scolastici)

INSEGNANTE

Da definire

 
MODALITÀ SCOLASTICA

Lezioni di 3 ore a settimana
Saggio-spettacolo finale

 
FREQUENZA

Il mercoledì dalle 20.00 alle 23.00
Dall'11 ottobre 2017 al 17 giugno 2018

Per le festività la Scuola fa riferimento al CALENDARIO SCOLASTICO REGIONALE 2017-2018

 
CONTATTACI !