VERONICA CRUCIANI

ATTIVITA' ARTISTICA

Nel 2003 Ascanio Celestini scrive per lei il monologo “Le Nozze di Antigone” – segnalato al premio Riccione e vincitore del premio Oddone Cappellino – di cui è interprete e regista insieme ad Arturo Cirillo. Nel 2004 fonda la Compagnia Veronica Cruciani con la quale indaga sul rapporto fra memoria e drammaturgia contemporanea. Nel 2009 vince il premio Cavalierato Giovanile - Migliori talenti under 35 e nel 2012 il Premio Hystrio-Anct dell’associazione dei critici italiani. Tra le sue ultime regie: “Il ritorno” di S.Pierattini di cui è regista e produttrice (2007), vincitore del premio della critica Anct come miglior testo italiano, “La palestra” di G.Scianna (2011) Peli di Carlotta Corradi (2013) “Preamleto" di Michele Santeramo prodotto dal Teatro di Roma e “Due donne” che Ballano prodotto dal Teatro Carcano di Milano (2015) “La bottega del caffè” di R.M. Fassbinder prodotto dallo Stabile del Friuli Venezia Giulia (2016), “Quasi Grazia” di Marcello Fois con Michela Murgia nel ruolo di Grazia Deledda prodotto da Sardegna Teatro. Dal 2013 è direttrice artistica del Teatro Quarticciolo di Roma.

MATERIE

Maestro ospite per il Progetto di Studio 2 "Teatro", IL LAVORO DELL'ATTORE

 
PRESENTAZIONE

Regista e attrice teatrale, fondatrice nel 2004 della Compagnia Veronica Cruciani.